Meditazione

Meditazione

A.S.D. SANAMENTE
20:45 - 22:00
Lunedì

INTRODUZIONE AL CORSO DI MEDITAZIONE ATTIVA

La meditazione, costituisce una possibilità aperta a tutti senza alcun limite di età. Non richiede né una professione di fede religiosa, né di ateismo, aiuta a rimanere radicati, crea occasioni per aprirsi ed ascoltare se stessi e di percepire con consapevolezza corpo, respiro, contatto, mente, spirito, ci avvicina maggiormente gli uni agli altri e ci permette di affrontare la vita con lucidità, forza, serenità ed amore.

Nei suoi corsi Sachjot Kaur, trasmette la tradizione yogica vagliata da millenni, come l’ha appresa dagli insegnamenti dei Grandi Maestri: Yogananda, Yogi Bhajan e Osho; proponendo classi individuali e di gruppo di Tecniche di Meditazione attive tra cui la meditazione del cuore o danza sacra di Karunesh e la meditazione Kundalini di Osho oltre ad un approfondimento di Mudra e Mantra.

In ogni classe l’approccio è sempre molto attento alla specificità dei partecipanti ed alle loro necessità, per permettere a tutti di poter portare a casa una pratica di sostegno ed equilibrio.

Alla fine di ogni incontro, si lascia spazio ad un momento di condivisione in cui chi vuole può raccontare ciò che di volta in volta sente, scopre o nota. Questa parte finale è fondamentale perché attraverso la condivisione tutti traggono beneficio da tutti e possono trovare risposte a domande personali.

img-1BENEFICI DELLA MEDITAZIONE ATTIVA

La meditazione, costituisce una possibilità aperta a tutti senza alcun limite di età. Non richiede né una professione di fede religiosa, né di ateismo, aiuta a rimanere radicati, crea occasioni per aprirsi ed ascoltare se stessi e di percepire con consapevolezza corpo, respiro, contatto, mente, spirito, ci avvicina maggiormente gli uni agli altri e ci permette di affrontare la vita con lucidità, forza, serenità ed amore.

Nei suoi corsi Sachjot Kaur, trasmette la tradizione yogica vagliata da millenni, come l’ha appresa dagli insegnamenti dei Grandi Maestri: Yogananda, Yogi Bhajan e Osho; proponendo classi individuali e di gruppo di Tecniche di Meditazione attive tra cui la meditazione del cuore o danza sacra di Karunesh e la meditazione Kundalini di Osho oltre ad un approfondimento di Mudra e Mantra.

In ogni classe l’approccio è sempre molto attento alla specificità dei partecipanti ed alle loro necessità, per permettere a tutti di poter portare a casa una pratica di sostegno ed equilibrio.\r\nAlla fine di ogni incontro, si lascia spazio ad un momento di condivisione in cui chi vuole può raccontare ciò che di volta in volta sente, scopre o nota. Questa parte finale è fondamentale perché attraverso la condivisione tutti traggono beneficio da tutti e possono trovare risposte a domande personali.

I benefici che si ottengono da una pratica costante sono: rilassamento fisico; soglia dell’attenzione più alta, maggiore controllo del flusso dei pensieri; potenziamento delle capacità creative; aumento della qualità del sonno; consapevolezza dei propri sentimenti ed emozioni; sviluppo di qualità pro-sociali; sviluppo della gentilezza e della empatia.

La Meditazione del Chakra del Cuore o Danza Sacra del cuore di Karunesh

Semplice ed efficace tecnica di meditazione basata sul respiro ed il movimento dolce del corpo, capace, lavorando sul centro energetico del cuore (il chakra centrale, cioè la via di mezzo nel percorso mistico, localizzato nel centro del petto), di creare una sensazione di salda connessione con la terra.

La Meditazione del Cuore o Danza Sacra del cuore, è una delle meditazioni in movimento più belle che si conoscano.

Nata da Karunesh, musicista tedesco e ricercatore spirituale, si compone di quattro diversi movimenti che mescolano sapientemente le movenze e le musiche tibetane con le gestualità e ritmicità tipiche dei Sufi.  La tecnica dolce e nello stesso momento attiva, favorisce le vibrazioni dei chakra e soprattutto il quarto, quello del Cuore, purificando totalmente il nostro organismo. Sentimenti accumulati possono sciogliersi e vengono scoperti una nuova serenità e gioia. Una tecnica di respiro ritmico rafforza l’equilibrio interno; le fasi lunghe di movimento centrano; i toni delle campane tibetane finali penetrano nel profondo; i pensieri si chiariscono e la mente si libera. Attraverso gesti armoniosi abbinati al respiro consapevole aiuta a rilasciare tensioni e stress, permettendo all’energia del cuore di fluire nuovamente rinnovata e libera.  E’ una danza rituale che riconnette al proprio centro interiore e al flusso naturale della vita in sintonia con l’Esistenza.

MEDITAZIONE KUNDALINI DI OSHO

La meditazione Kundalini è finalizzata a risvegliare una peculiare forma di energia, denominata Kundalini. Con Kundalini si è soliti intendere una forma di energia residuale, proveniente dalla creazione, localizzata in ciascuno di noi. È un forza di tipo generativo, diversa dalle energie tradizionali del prana (energia vitale) e fohat (energia del movimento). Allo stato latente, la Kundalini dimora nella zona dell’osso sacro, posto alla base della colonna vertebrale, nella zona del perineo, che localizza Muladhara, il più basso dei chakra. Il termine deriva da kundala, che sta per “avvolto, arrotolato, spiraliforme” Questo perché, allo stato latente o dormiente, la Kundalini si trova avvolta in tre spire e mezzo, come un serpente. Per diversi anni, la conoscenza di questa energia fu riservata a pochi e mai tramandata alle masse. L’innalzarsi della Kundalini consente di sperimentare, in piena consapevolezza, nuovi stati di coscienza, accompagnati da una serie di fenomeni di natura fisica, sensoriale e percettiva. Quando viene risvegliata, la Kundalini si manifesta mediante la conoscenza del passato, presente e futuro, con una forte consapevolezza, oltre a un’espansione della coscienza. Grazie all’azione benefica che la meditazione Kundalini esercita sui chakra, e sul sottile in generale, il praticante è in grado di raggiungere uno stato di benessere completo, un senso di gioia e armonia incondizionata.

img-1La Meditazione Kundalini ideata da Bhagwan Shree Rajneesh, che in seguito modificò il suo none in Osho, è composta di quattro parti che durano 15 minuti, tre accompagnati da musica, l’ultima in silenzio. Si tratta di una meditazione attiva che consente di riequilibrare tutti i chakra corrispondenti ai vari punti della spina dorsale. E’ una tecnica “gentile” ma molto potente che va fatta di sera per lasciare andare lo stress che si accumula durante la giornata. L’essere completamente immerso nello scuotimento e nella danza dei primi due stadi, ti aiuta a sciogliere la parte più dura del tuo essere, dove lo scorrere dell’energia è stato represso e bloccato. Poi quell’energia potrà fluire, danzare ed essere trasformata in gioia e beatitudine. Gli ultimi due stadi consentono a tutta questa energia di fluire verticalmente, di muoversi in alto verso il silenzio. È davvero un metodo molto efficace per rilassarsi e lasciarsi andare.